Come nasce il blog

Mi chiamo Walter Riscossa e sono un fisioterapista fin dal 1998. Genovese di nascita, ora lavoro in Svizzera applicando i principi di una tecnica di riabilitazione manuale di mia invenzione, che ho deciso di battezzare come T.M.N.S. o Terapia Manuale Neuro Sensoriale.

 

Premetto che, a mio parere, è difficile inventare qualcosa di completamente nuovo. Il mio pensiero in proposito è che, alla fin fine, noi studiamo tanto a scuola, all’università, leggendo libri e frequentando corsi, trovando maestri da seguire e con cui collaborare, praticando costantemente, fino a quando non abbiamo delle intuizioni personali.

Queste intuizioni, basate sull’osservazione e sulla sperimentazione, possono portare a qualcosa che non è totalmente nuovo, ma sufficientemente originale da spostare un po’ più avanti le possibilità terapeutiche per approcciare e aiutare un paziente che ci chiede aiuto.

È in tale contesto che inserisco il mio approccio, incentrato sullo studio del tessuto connettivo. Quest’ultimo è presente in tutto il corpo e connette ossa, muscoli e organi, garantendo il loro corretto scivolamento durante i movimenti e il mantenimento della posizione di tutte le strutture dell’organismo.

Per questo motivo, tra i suoi aspetti peculiari, c’è quello di adattarsi a quanto avviene all’interno e all’esterno del corpo, modificando se necessario la sua struttura. Questo porta di conseguenza la postura a mutare. Quest’ultimo punto è cruciale perché, a seconda di quello che può accadere durante un’intera vita, tale postura può modificarsi di molto rispetto a quella fisiologica, con tutti i problemi che riscontro in centinaia di pazienti.

Altro aspetto che mi ha affascinato alcuni anni fa, quando ho iniziato a studiare il tessuto connettivo, è che questo risulta essere un’immensa banca dati di tutti i traumi fisici ed emozionali che subiamo nel tempo, e il suo modificarsi garantisce la sopravvivenza dell’individuo.

Ogni colpo subito lascia un’impronta sul tessuto, che si “irrigidisce” aumentando la sua densità, cosa che porta di conseguenza a limitare il movimento articolare e a condizionare fortemente la postura e, con il tempo, a generare dolori.

La T.M.N.S. è quindi un insieme di manipolazioni che, agendo delicatamente sul tessuto connettivo, interviene per restituire a quest’ultimo, in breve tempo, buona parte della fluidità perduta, liberando le strutture ossee e muscolari e facilitando, di conseguenza, ogni tipo di percorso riabilitativo.

Il mio approccio ha riscontrato molto interesse per tre motivi:

1) è aperto alla multidisciplinarietà, in quando permette la collaborazione del fisioterapista con altri professionisti come il pediatra, il logopedista, l’otorino-laringoiatra, il foniatra e l’odontoiatra (specialmente se si occupa di ortodonzia e problemi dell’ATM);

2) opera altrettanto bene sia nell’adulto, facilitando la riabilitazione e la risoluzione di problematiche dolorose, sia nel bambino in chiave preventiva, scongiurando in anticipo l’insorgere di future patologie posturali, deglutitorie, fonatorie e respiratorie, che spesso richiedono l’intervento di più specialisti e lunghe terapie;

3) bastano pochi trattamenti per rendere più fluido il tessuto connettivo e beneficiare degli effetti positivi sulle funzioni deglutitorie, fonatorie e respiratorie e di conseguenza sulla postura.

Queste potenzialità sono state riconosciute da molti professionisti, gruppi di studio e associazioni, che mi hanno invitato a numerosi convegni, seminari e congressi sia in Italia che in Svizzera.

Alla fine ho deciso, visto il grande interesse suscitato dalla T.M.N.S., di parlarne anche attraverso il web e i social network, canali imprescindibili al giorno d’oggi per la loro capacità di coinvolgere le persone e portarle a conoscenza delle innovazioni che si stanno sviluppando in ogni campo in questi ultimi anni.

Perciò, eccoci qua. Questo blog, sezione del sito in cui ti trovi, diventerà un canale preferenziale, assieme alla pagina Facebook, su cui chiunque, dal professionista che opera nel campo della salute e della riabilitazione al genitore, potrà scambiare opinioni sul mio approccio e sul suo sviluppo e ricevere risposte alle sue domande.

Walter Riscossa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi